Non c’è ricostruzione senza partecipazione

Con il titolo “Terremoto in Umbria: non c’è ricostruzione senza partecipazione” i nostri vicini di CittadinanzAttiva Umbria hanno da poco lanciato una petizione/appello su Change.org per chiedere un maggiore coinvolgimento delle popolazioni colpite nella pianificazione della ricostruzione.

Di seguito un breve estratto della petizione, indirizzata a Vasco Errani, Catiuscia Marini e Nicola Alemanno.

La complessa situazione che si è generata nella gestione del post sisma, anche a seguito del grande numero di persone che sono state evacuate in altre zone, nonostante lo sforzo profuso nella prima fase di assistenza e di emergenza, presenta delle evidenti criticità in termini di effettiva comunicazione e chiarezza nella applicazione dei provvedimenti, coinvolgimento attivo e partecipazione delle popolazioni interessate.

Per evitare ulteriori disagi e sofferenze, e per rendere praticabili percorsi di ripristino di condizioni di normalità anche lavorativa e di ritorno nei territori, nonchè di rinascita e rigenerazione, è necessario garantire piena trasparenza, comunicazione e partecipazione pubblica “.

Per leggere il testo completo e dare il nostro sostegno basta visitare la pagina della petizione su Change.org.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *