Tariffe e qualità di nidi e mense

E’ stato presentato il II Dossier di Cittadinanzattiva “Servizi in…Comune. Tariffe e qualità di nidi e mense”. Vediamo la situazione in Toscana.

Comunicato stampa Roma, 25 ottobre 2018

Livorno, provincia più cara d’Italia per la mensa. 413€ è quanto spende in media al mese una famiglia toscana, con un bimbo al nido e un altro alla materna o primaria, rispetto ai 382€ della media nazionale. Precisamente 325€ per la retta dell’asilo (a livello nazionale la media è di 300€) e 88€ circa per la mensa (la media nazionale è di 82€).
Le tariffe restano invariate rispetto all’anno precedente, ma a pesare, come nel resto del Paese, sono soprattutto le differenze fra i singoli capoluoghi di provincia: per il nido si va dai 417€ al mese di Livorno, ai 191€ di Massa; per la mensa scolastica dai 128€ di Livorno, provincia più cara d’Italia, ai 55€ di Prato.
Il quadro emerge dal II Dossier “Servizi in…Comune. Tariffe e qualità di nidi e mense”, diffuso da Cittadinanzattiva. Sul sito web www.cittadinanzattiva.it è disponibile l’intero Dossier con i dati per singola Regione e capoluogo di provincia, nonché una rilevazione a campione sullo stato delle mense scolastiche e la percezione di qualità del cibo servito. È inoltre disponibile un elenco delle principali forme di sostegno alla genitorialità, con criteri per accedervi e importi erogati.
La Toscana inoltre è tra le poche regioni a superare la soglia del 33% nella copertura dei nidi per la potenziale utenza (0-2 anni).

CITTA’ RETTA MENSILE ASILO NIDO € RETTA MENSILE MENSA €
Arezzo 309 97
Carrara 299 90
Firenze 390 74
Grosseto 228 100
Livorno 417 128
Lucca 383 75
Massa 191 90
Pisa 343 97
Pistoia 380 98
Prato 306 55
Siena 324 66
Media 325 88

 

 

 

L’indagine ha considerato come riferimento una famiglia tipo composta da tre persone (2 genitori e un minore sotto i 3 anni) con un reddito lordo di € 44.200 corrispondente ad un ISEE di € 19.900. Le rette rilevate fanno riferimento all’anno educativo in corso 2018/2019 e si riferiscono al servizio di asilo nido a tempo pieno, ove esistente, con frequenza per cinque giorni a settimana e, per la mensa scolastica, per nove mesi l’anno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *