Fragilità, cronicità e comunicazione: un convegno molto partecipato

Come annunciato in un  precedente articolo , si è svolto nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio il Convegno ‘Cronicità: fragilità e continuità: l’efficacia della comunicazione nelle malattie croniche’.

Sono stati trattati tutti gli aspetti, da quelli scientifici, giuridici, sociali e culturali, a quelli della partecipazione e del terzo settore, con testimonianze da parte di diversi pazienti.

Una grande partecipazione, istituzionale, culturale, del mondo associativo e dei pazienti, ha sottolineato – come era nelle intenzione dell’organizzatrice, la dottoressa Francesca Gori, dei gruppi di Auto Aiuto – il significato dell’evento ed è stata di incoraggiamento a proseguire un processo di sensibilizzazione per tutti i soggetti coinvolti.’

Gli argomenti trattati, con la moderazione del professor Sergio Manghi, sono stati:  I malati invisibili nella nostra società (dott.sa Francesca Nacci reumatologa);  Le malattie croniche e i diritti del malato (avv. Arianna Alessandri); gli Aspetti psicologici e sociologici del paziente soggetto a cronicità (dott.sa Ilaria Bagnulo); quidi la dott.sa  Francesca Gori ha discusso di quando la sofferenza si trasforma in risorsa; Rosaria Mastronardo ha affrontato il tema di come un corretto ascolto può salvare vite; quindi il Dott. Sergio Ardis ha ricordato come la comunicazione si studia e si impara; infine il sottoscritto, in rappresentanza di Cittadinanzattiva ha parlato della difficoltà di realizzare una reale comunicazione tra medico e paziente e tra cittadini e sanità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *