Ambiente e salute: parte il progetto Aria Nova

“Tutti sono responsabili dell’ambiente. I medici lo sono due volte”.

Con questo importante messaggio del Presidente dell’Ordine dei Medici di Firenze Pietro Dattolo, e con l’obiettivo di sensibilizzare la popolazione alle problematiche ambientali e all’impatto che queste hanno sulla salute, nasce il progetto Aria Nova, voluto dall’ Ordine dei Medici in collaborazione con ISDE (International Society of Doctors for Environment). Un progetto che si inquadra nella strategia dello Sviluppo Sostenibile dell’Agenda 2030 dell’Onu.

Ognuno di noi può e deve adottare comportamenti virtuosi per ridurre l’impatto sull’ambiente. Il comportamento individuale è fondamentale per alleviare la morsa dell’inquinamento dell’aria che respiriamo.

“Questo progetto formerà i cittadini del domani e contribuirà a renderli maggiormente responsabili e sensibili di fronte alle tematiche ambientali. Si tratta di una proposta importante dell’Isde con l’Ordine dei medici di Firenze, che ha il valore aggiunto di partire dal mondo sanitario, andando ad arricchire le tante iniziative messe in atto dall’assessorato all’Educazione attraverso il progetto de ‘Le Chiavi della città’, che coinvolgere i giovani fiorentini, dai bambini più piccoli fino agli studenti delle scuole superiori. La nostra amministrazione è schierata in prima linea nella promozione della cultura ambientale e nella sensibilizzazione di bambini e ragazzi per il rispetto dell’ambiente. Il nostro impegno è forte e crescerà sempre di più” ha dichiarato Sara Funaro, assessore a Educazione e Welfare del Comune di Firenze.

Il progetto parte da Firenze, ma non si fermerà qui. L’adesione dal progetto Aria Nova da parte di Cittadinanzattiva Toscana è nello spirito con il quale è partita anche nel livello regionale della nostra associazione la Rete Ambiente, che riconosce quanto importante sia l’interconnessione tra ambiente e salute.

Che il progetto veda coinvolti i medici fiorentini, nella divulgazione agli studenti delle scuole secondarie di secondo grado, è significativo nel sensibilizzare su quanto le sane abitudini potranno mitigare i danni al pianeta ed essere un contributo come parte attiva alla riduzione della mortalità dovuta all’inquinamento, in Italia e nel mondo.

Sul sito dell’Ordine dei Medici di Firenze, con il  link di approfondimento   è già possibile avere informazioni, sia per i medici che per i cittadini, e consultare dati, statistiche, caratteristiche dei principali inquinanti e danni prodotti sulla salute degli esseri umani e sull’ambiente.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *